CRIPTOVALUTE 04 dicembre 2023 4 minuti di lettura

Investire a lungo termine: perché e come farlo [+ 6 idee di investimento da usare subito]

    Come il filosofo latino Seneca amava dire, l’unica cosa che ci appartiene è il tempo. “Ma cosa c’azzecca una massima esistenziale con il mondo degli investimenti”, ti chiederai.

    Ebbene, devi sapere che anche quando investi, soprattutto per gli investimenti a lungo termine, il fattore più importante di tutti gli altri (dal ritorno dell’investimento al capitale iniziale necessario, dai costi di commissione al rischio sistemico) è l’orizzonte temporale dell’investimento stesso.

    investimenti a lungo termine

    Investimenti a lungo termine: l’orizzonte temporale


    Ogni investimento, prima ancora che per il suo potenziale di guadagno, dev’essere strutturato in base al numero di giorni, mesi, anni durante i quali deve rimanere attivo.

    Sì, perché (ecco una verità importantissima che devi conoscere come investitore) a parità di altri fattori, devi sempre optare per l’orizzonte temporale più lungo che la situazione consenta. Ad esempio, aumentando l’esposizione dell’investimento puoi ottenere, matematicamente, migliori risultati con lo stesso profilo di rischio o puoi aumentare il profilo di rischio diminuendo la possibilità di subire delle perdite.

    Questo è il superpotere che solo il tempo e la costanza ti possono concedere. Purtroppo oggi si sentono (quasi) solo proposte di mirabolanti “sistemi segreti di trading” che ti fanno guadagnare il 100% in 2 mesi. Tutta fuffa.

    Più accorci l’arco temporale degli investimenti, più osservi i grafici con la lente di ingrandimento, più alto è il rischio di commettere scelte sbagliate e di perdere soldi, tanti soldi.

    Cosa significa investire a lungo termine?

    Ora che hai compreso l’importanza dell’orizzonte temporale negli investimenti, rispondiamo a questa semplice, neanche troppo, domanda: cosa significa investire a lungo termine? Tecnicamente, un investimento a lungo termine dovrebbe abbracciare un arco temporale di almeno 15 anni. Questo non significa, genericamente, che investirai su un asset finanziario per più o meno 15 anni, ma che dovrai ritardare il momento di raccogliere i frutti esattamente allo scadere del tuo piano. Non prima. “E che ci vuole?!”, mi dirai. Fidati, è molto più difficile di quello che sembri.

    Nel percorso affronterai momenti di forte rialzo dei mercati, così come bruschi crolli, crisi, bull e bear market, guerre, cadute di governo e rovesciamenti geopolitici. Stare immobile e osservare i grafici con distacco è una disciplina che si ottiene soltanto grazie a una strategia chiara e definita, oltre a un sano rapporto con il denaro, che come con un fidanzato o una fidanzata, bisogna costruire e mantenere negli anni.

    La consapevolezza che devi sempre tenere a mente è: il tempo ti darà ragione.

    regole investire a lungo termine

    Le 5 regole dell’investimento a lungo termine

    Ora che sai che il tempo è il tuo migliore alleato, non ti resta che scoprire le 5 regole d’oro dell’investimento a lungo termine.

    1.  Regola n° 1: Repetita iuvant: investi a lungo termine
      La vita media, per fortuna, è sempre più lunga.
      Ognuno di noi ci spera, ma non tutti calcolano effettivamente le risorse necessarie per vivere a lungo mantenendo gli standard di vita desiderati.
      Ad oggi, in una coppia di 65enni c’è la probabilità del 51% che almeno uno dei due arrivi a 90 anni. Lo sai anche tu, la pensione non è più sufficiente, per cui armati di buona volontà fin da subito, e inizia a disporre di un piano per il futuro.

    2.  Regola n° 2: Diversifica i tuoi investimenti
      Il mondo cambia velocemente, non rischiare di puntare tutto sul cavallo sbagliato.
      La diversificazione ammortizza gli scossoni e ti permette di arrivare più serenamente alla fine del percorso. Inoltre, abbatte la percentuale di rischio ma non diminuisce i guadagni sul lungo periodo.

    3.  Regola n° 3: La volatilità lasciala volare
      Se hai un piano ben definito, mantieni la calma.
      Le crisi e i crolli di mercato vanno messi in conto, anzi la maggior parte delle volte fanno molto bene all’economia. Per cui, come dicono gli inglesi, stick to the plan, attieniti fedelmente alla strategia e ne uscirai vincitore o vincitrice.

    4. Regola n° 4: Più rendimento = più rischio
      Se vuoi guadagnare di più sei esposto a rischi maggiori. Mettitelo bene in testa.
      Diffida di qualsiasi promotore che ti propone alte percentuali “senza rischi”. Al contrario, se ne sei consapevole, come Ulisse di fronte alle sirene, ti farai legare quando il mercato con le sue lusinghe ti chiederà di liquidare le posizioni oppure eviterai di gettarti nel mare durante una tempesta economica. La tua barca, se ben strutturata, rimarrà solida e profittevole.

    5.  Regola n° 5: I soldi non sono abbastanza
      Risparmiare e avere molta liquidità non è più sufficiente.
      I soldi “sotto il materasso” del conto in banca sono molto meno sicuri di quello che t’immagini. Con i tassi di interessi nulli o negativi dei conti deposito, esponi il tuo patrimonio all’erosione costante dell’inflazione.
      Lo sai che il potere d’acquisto dei soldi fermi in banca diminuisce di oltre il 50% su un orizzonte temporale di 40 anni con un’inflazione annuale del 2%?

    investimenti a lungo termine

    6 idee di investimento a lungo termine

    Ma su che cosa conviene investire a lungo termine? Noi di Moneysurfers abbiamo selezionato 6 strategie diverse che potrai utilizzare anche tu, valutando alcune variabili come la tua età, il tuo capitale iniziale o la tua propensione al rischio.

    Pronto/a? Partiamo:

    1.  ETF (Exchange Traded Fund)
      Gli ETF non piacciono alle banche e ai consulenti finanziari, eppure sono il miglior strumento di pianificazione finanziaria a lungo termine. Perché? Hanno bassissimi costi di gestione, sono semplici e intuitivi anche per investitori poco esperti, permettono un’ottima diversificazione e registrano guadagni da fare invidia ai fondi istituzionali.

    2.  Azioni
      Le azioni hanno un grandissimo potenziale, soprattutto a lungo termine, ma non è semplice selezionare i titoli giusti, soprattutto per l’investitore medio. Bisogna saper valutare gli utili, l’emissione dei dividendi, la capitalizzazione, il settore di mercato, i concorrenti. Certo, se avessi investito su Amazon nel 2000 ora saresti milionario, ma se avessi scelto Netascape o Pets.com?

    3.  Obbligazioni
      Ma te li ricordi i BOT? Investire nei titoli di stato non dà grandi soddisfazioni economiche, ma se il tuo profilo di rischio è molto basso (che non è affatto sbagliato), allora è una delle migliori scelte conservative. I BTP offrono rendimenti bassi ma molto più stabili delle azioni e sono ottimi in ottica di diversificazione.

    4.  Oro
      Il bene rifugio per eccellenza si è sempre dimostrato un ottimo e fedele compagno nei momenti più burrascosi del mercato. Batte l’inflazione, ma non solo, è lo strumento perfetto in un portafoglio ben bilanciato e diversificato.

    5.  Asset alternativi
      Come dice la parola stessa, questi asset offrono un'alternativa ai mercati finanziari, poiché seguono regole e cicli del tutto diversi. Alcuni esempi di asset alternativi sono vini pregiati, arte, orologi e altri oggetti di lusso, private equity e real estate.

    6.  Criptovalute
      Le criptovalute sono una vera e propria scommessa. Secondo alcuni analisti potrebbero rappresentare il futuro dell’economia o l’oro digitale, ma come dicevamo prima: altissimo potenziale, altissimi rischi. Se ritieni di avere un profilo di rischio adeguato e ti senti un pioniere dell’innovazione destina al massimo il 5% del tuo capitale in questo settore, studiando e investendo in sicurezza.

    perché investire a lungo termine

    Quindi, perché investire a lungo termine?

    Il denaro, che ci piaccia o no, è uno degli strumenti più efficaci per conferire serenità e sicurezza alla nostra vita. Investire a lungo termine significa preoccuparsi consapevolmente di se stessi e delle persone attorno a noi. 

    Inoltre, come hai appena scoperto, il tempo leviga le increspature dei mercati sul breve periodo e ci permette di ottenere ottimi guadagni anche attraversando fasi depressive.

    In ultimo, i sudati risparmi di una vita, se lasciati fermi, valgono la metà. Non sono poi così “al sicuro”, vero?

    L’investimento a lungo termine, i concetti chiave

    • Quanto mi serve per iniziare? 
      Puoi iniziare anche con un piccolo capitale e incrementarlo gradualmente con un piano di accumulo (PAC).

    • Quali rischi si corrono?
       Più è lunga l’esposizione, maggiori sono i rischi sistemici dell’investimento. E ricordati di diversificare.

    • Qual è il migliore strumento per investire a lungo termine?
      Gli ETF permettono di fare quasi tutto, e sono i nostri candidati ideali per questo tipo di investimento. Se vuoi approfondire l’investimento in ETF grazie a un corso completo di video-lezioni, strumenti di calcolo automatizzati e portafogli pronti all’uso suddivisi per obiettivi diversi, scopri Ethical ETF Boost.

    Oltre al nostro blog, sul nostro canale YouTube pubblichiamo ogni settimana video con analisi e consigli utilissimi e “fuori dal coro” sul mondo degli investimenti.

    Ti piace la filosofia Moneysurfers?

    RICHIEDI UNA CHIAMATA GRATUITA

     

    Lascia un commento

    Articoli Correlati

    Perché investire durante una crisi?
    Perché investire durante una crisi?
    7 dicembre, 2023

    Le crisi finanziarie sono periodi di grande instabilità e volatilità dei mercati, che secondo un rapporto della Banca Mo...

    Come investire piccole somme
    Come investire piccole somme
    22 marzo, 2020

    Oggi ti riveleremo un segreto sorprendente…

    Vale la pena Investire in Criptovalute? Perché farlo e perché no
    Vale la pena Investire in Criptovalute? Perché farlo e perché no
    13 aprile, 2022

    Negli ultimi anni, chiunque potrebbe dire di avere almeno un amico che dice di essere diventato ricco con le criptovalut...