INVESTIMENTI 20 dicembre 2023 3 minuti di lettura

Volatilità: cos'è e quanto bisogna prestarvi attenzione?

    Volatilità. Questa parola, spesso citata nelle cronache finanziarie e nei bollettini di borsa, evoca immagini di grafici impazziti e di trader con le mani nei capelli. Ma cosa significa davvero? E soprattutto, quanto dovremmo preoccuparci di questa entità apparentemente imprevedibile?

    Cosa si intende per volatilità in economia e finanza?

    In termini semplici, la volatilità rappresenta il grado di variazione del prezzo di un asset finanziario (come azioni, obbligazioni o valute) nel tempo. Se il prezzo di un'azione si muove rapidamente su e giù in brevi periodi, è considerata "volatile". È un po' come il mare: in alcuni giorni è calmo e prevedibile, in altri è agitato e imprevedibile.

    In generale, maggiore è la volatilità, maggiore è il rischio. Un investimento altamente volatile può aumentare di valore rapidamente, ma può anche perdere valore altrettanto rapidamente. Questo rende la volatilità un fattore chiave da considerare quando si prendono decisioni di investimento, soprattutto se si ha una bassa tolleranza al rischio.

    La volatilità è come il termometro dei mercati finanziari. Alcuni investitori la vedono come un'opportunità: maggiori movimenti di prezzo possono significare maggiori guadagni (ma anche perdite!). Altri la temono, poiché rende più difficile prevedere i rendimenti futuri.

    volatilità significato

    Come si misura l’indice di volatilità?

    La volatilità, in ambito finanziario, misura l'ampiezza delle fluttuazioni di prezzo di un asset in un determinato periodo di tempo. 

    Esistono diversi modi per misurarla. Uno dei più comuni è lo "standard deviation" (deviazione standard), un calcolo statistico che misura quanto un set di numeri (in questo caso, i prezzi delle azioni) si discosta dalla media. In sintesi, questa misurazione fornisce una stima della varianza dei rendimenti attorno alla media. 

    Un'altra misura popolare è l'indice VIX (indice di volatilità), spesso chiamato "l'indice della paura", che riflette le aspettative di volatilità del mercato azionario statunitense.

    Questi strumenti offrono un'indicazione del livello di incertezza o del rischio associato a un determinato investimento, aiutando gli investitori a comprendere meglio la potenziale variabilità dei rendimenti.

    Un investimento più volatile è più rischioso?

    Sì, generalmente un investimento più volatile è considerato più rischioso. Un investimento ad alta volatilità può vedere grandi variazioni di prezzo in un breve periodo, il che significa che il valore dell'investimento può aumentare o diminuire significativamente in poco tempo.

    Ecco i fattori che spiegano la correlazione tra volatilità e rischio:

    • Fluttuazioni del prezzo
      Investimenti ad alta volatilità sono soggetti a rapidi e significativi cambiamenti di prezzo, il che può portare a grandi guadagni o perdite in brevi periodi.
    • Prevedibilità
      Un asset volatile è meno prevedibile. Questo rende più difficile per gli investitori pianificare strategie di investimento e gestire il rischio.
    Pur essendo la volatilità spesso correlata ad un rischio maggiore, è importante considerare anche altri fattori come la qualità dell'asset, il contesto del mercato, gli obiettivi e la strategia di investimento. Gli investitori esperti a volte cercano attivamente investimenti volatili per potenziali rendimenti più elevati, ma questo richiede una buona comprensione del mercato e una strategia di gestione del rischio ben strutturata.

    volatilita di un titolo

    Conviene scegliere investimenti con più o meno volatilità?

    La scelta di investire in asset con più o meno volatilità dipende da diversi fattori legati al profilo e agli obiettivi dell'investitore. Non esiste una risposta univoca che sia valida per tutti, poiché la decisione si basa su una serie di considerazioni individuali, come ad esempio:

    • Obiettivi di investimento
      Se il tuo orizzonte di investimento è di molti anni, la volatilità di breve termine potrebbe non essere una grande preoccupazione. Storicamente, i mercati tendono a crescere nel lungo periodo, nonostante le fluttuazioni a breve termine. Se invece stai investendo per un obiettivo nel breve periodo (come l'acquisto di una casa tra un anno), un'alta volatilità potrebbe essere rischiosa. In questi casi, potresti voler optare per investimenti più stabili.

    • Tolleranza al rischio
      Se sei una persona che perde il sonno per un calo del 5% nel tuo portafoglio, investimenti ad alta volatilità potrebbero non essere adatti a te. Conoscere la tua tolleranza al rischio è fondamentale.

    • Strategie di trading
      Per i trader attivi, la volatilità può essere un terreno fertile. Strategie come il "trading di gamma" o il "day trading" si basano sulla capacità di sfruttare i movimenti rapidi dei prezzi.

    • Conoscenza del mercato
      Gli investitori esperti che hanno una buona comprensione dei mercati possono essere più attrezzati per navigare la volatilità e sfruttare le opportunità che essa offre.

    volatilita mercati

    Posso tutelare i miei investimenti dalla volatilità?

    La gestione della volatilità è un aspetto critico nell'ambito degli investimenti e non esiste una soluzione universale. La strategia ottimale varia significativamente in base al profilo dell'investitore, al suo piano di investimento e agli obiettivi finanziari prefissati. 

    Alcuni suggerimenti generali includono la diversificazione del portafoglio: combinare asset con diversi livelli di rischio e rendimento può aiutare a bilanciare gli effetti della volatilità. Inoltre, l'orientamento verso investimenti a lungo termine può essere utile per attenuare l'effetto delle fluttuazioni di prezzo nel breve periodo. Un altro approccio importante è l'utilizzo di strumenti di hedging (protezione), quali opzioni e futures, che consentono appunto di proteggere il portafoglio da movimenti di prezzo avversi.

    La volatilità è una parte inevitabile del mondo degli investimenti. Non è né buona né cattiva di per sé; è piuttosto il modo in cui la affrontiamo che conta. Comprendere la volatilità e sapere come reagire può trasformare questo concetto apparentemente intimidatorio in un alleato per il tuo percorso finanziario.

    Se sei un neofita del panorama finanziario, percorsi di formazione come quelli offerti da Moneysurfers possono aiutarti a scoprire le giuste strategie e renderti autonomo e consapevole nella selezione dei tuoi investimenti, più o meno volatili in base ai tuoi obiettivi e al tuo profilo di rischio.

    Curioso di saperne di più?

     

    RICHIEDI UNA CHIAMATA GRATUITA

     

    Lascia un commento

    Articoli Correlati

    BOT e BTP: cosa sono?
    BOT e BTP: cosa sono?
    21 marzo, 2023

    Come succede con le imprese, anche i Governi hanno bisogno di finanziare le proprie operazioni, e per farlo sono soliti ...

    Indici Azionari, cosa sono?
    Indici Azionari, cosa sono?
    19 giugno, 2023

    Un indice azionario è un termometro del mercato azionario, un termine che si sente spesso nei notiziari economici, nelle...

    Azioni in borsa, cosa sono?
    Azioni in borsa, cosa sono?
    24 gennaio, 2024

    Hai mai sentito parlare di azioni in borsa e ti sei chiesto cosa significhino esattamente? Forse hai sentito termini com...