Blog

Nomadismo Bancario: ecco come fare fino al 17% all'anno senza fare nulla

Sei pronto a partire? Oggi faremo un viaggio, ma non di quelli classici dove visiteremo posti o musei di importanti paesi d'Europa o di oltre oceano ma visiteremo stati di cui forse non conoscevi neanche l'esistenza. 

Ci immergeremo nella loro economia per capire quali possono essere le opportunità di oggi per i nostri investimenti. Quali ci possono garantire dei ritorni interessanti da un punto di vista degli interessi senza avere preoccupazioni sulla stabilità del paese. Perchè oramai lo possiamo notare, lasciare i nostri soldi nelle principali banche europee o americane non è che renda più di tanto, se riusciamo a strappare un 1,8% (faccio l'esempio dell'America) è già tanto.

Noi abbiamo un corso, surfing the banks che spiega come fare a realizzare tutto questo, ma al momento non voglio soffermare la mia attenzione su questo, voglio iniziare questo viaggio con te alla ricerca di opportunità vatnaggiose per i nostri risparmi.


Sei pronto? Partiamo! 


Siamo qui in areoporto, io e te, ci stiamo per imbarcare per andare in Armenia. Mi potresti chiedere: "perchè l’Armenia?" Attendi solo un attimo e te lo spiegherò.

Nel mentre ti voglio ricordare il perchè non andiamo a depositare i nostri soldi in dollari statunitensi, euro o sterline inglesi in banche del mondo “occidentale", perchè può sembrare sicuro ma i rendimenti la maggior parte delle volte non si avvicina neanche all’1% ed ecco perchè ti voglio mostrare tutte le opzioni del caso.  

Mentre di sicuro non mi affretto ad aprire un deposito bancario in lire turche dati gli eventi recenti, ci sono altre valute da cui mi aspetto uno slancio importante (quindi soprattuto da un punto di vista di economia) nei confronti del dollaro USA o euro. Questo significa che tenere in mano altre valute che restituiscono tassi di interesse molto più alti può essere vantaggioso per noi. Ci sono anche banche del mondo emergente che hanno disperatamente bisogno di dollari o di euro e pagherebbero profumatamente per questo. Anche in questo caso, c'è il rischio che l'istituzione stessa non sia altrettanto solida, ma in molti casi è possibile trovare banche supportate da banche più grandi o da facoltosi uffici familiari.

Fondamentalmente, puoi essere pagato per prendere uno dei due rischi (nella finanza c'è sempre purtroppo un rischio): 

-) rischio istituzionale: quindi eventuali crisi di governo, per farti un esempio pratico quello che sta accadendo (come detto prima) in Turchia oppure pensa la crisi del Venezuela di qualche mese fa, dove il denaro, a causa del governo valeva quasi niente e per prendere un pezzo di pane non ti bastavano due valige.     
-) rischio valutario: non è nient'altro che il rischio relativo alla possibilità che variazioni dei tassi di cambio tra due valute portino ad una perdita del potere d'acquisto della moneta detenuta e alla conseguente perdita di valore dei fondi detenuti.

Nel mentre che ti ho fatto questo breve resoconto, siamo atterrati in Armenia, uno dei pochi stati al mondo che ha i tassi di interesse più alti sulla sua valuta locale: "il dram armeno". Se sei un trader forex avrai notato come i recenti sviluppi del dram contro il dollaro lascino poco all'immaginazione, vista la bassa volatilità. Ma aprire un conto in banca in Armenia è semplice? Relativamente, visto che questo stato sente ancora l'influenza dell'Unione Sovietica, ma ci sono banche come Ameriabank e Evoca Bank le quali sono una eccezione in questo contesto. Specialmente la seconda per esempio, è una banca piccola ma in crescita, la quale tuttavia paga il 9,5% su un deposito a termine di un anno denominato in dram. Se non ti fa impazzire detenere dram e sei più orientato ad una internazionalizzazione, allora molte banche armene mettono a disposizione conti in rubli russi ma ovviamente non ti aspettare ritorni come tassi come quelli in Dram. 

Riprendiamo subito l'aereo e trasferiamoci nel paese vicino in Georgia, destinazione Tbilisi. E' probabilmente il posto più facile al mondo per aprire un conto in banca. Mentre molte banche sono confuse dal FATCA (normativa Usa finalizzata al contrasto dell’evasione fiscale dei contribuenti statunitensi che fanno investimenti finanziari esteri) o rendono il processo inutilmente lento, aprire un conto in Georgia è facile però ovviamente devi sapere dove andare. Inoltre, la Georgia offre tra i tassi di interesse più alti per i depositi nella sua valuta locale (anche se c’è da dire che il suo valore è calato sensibilmente  rispetto al dollaro diversi anni fa, ma da allora è rimasto relativamente stabile). Le maggiori banche in Georgia come TBC Bank e Bank of Georgia (entrambe quotate alla borsa di Londra) offrono attualmente tassi del 9,4% su depositi a termine di un anno; le tariffe potrebbero essere leggermente inferiori per i non residenti. Terabank di proprietà degli emiri offre attualmente il 10,5%.

Ma non è finito di certo qui il nostro tour, visto che con l'Armenia e la Georgia, l'Azerbaijan forma un ottimo triangolo di possibile profitto come tassi sui depositi. Baku insieme a Tbilisi è uno dei migliori posti per aprire un conto in banca, però il processo potrebbe essere faticoso per via della burocrazia un pò più presente rispetto ai precedenti stati e anche per la lingua (fattore da non trascurare mai).

Una delle banche da monitorare è AccessBank, la quale offre attualmente il 10% su un deposito di 12 mesi in manat Azeri (valuta locale) se si prende l'interesse alla fine del termine. (Molte banche straniere consentono di prendere interessi in anticipo o in modo intermittente in cambio di un tasso più basso.) Mentre il manat ha subito cali nei confronti del dollaro USA diversi anni fa proprio come ha fatto il lari georgiano, in compenso si può dire che storicamente è il meno volatile. Se manat non è la tua preferenza, puoi anche guadagnare il 3% in dollari o l'1% in euro.

Ora potresti dirmi: "mi bastano questi interessi e mi voglio fermare in questo piccolo triangolo "paradisiaco" per lasciare i miei risparmi e farli fruttare”. Se vuoi ci sono anche altri stati dove poter lasciare i tuoi risparmi a farli maturare, ma in questi casi la percentuale si abbassa drasticamente fino a un 5%. 

Infine prima di tornare in Italia voglio farti fare un ultima tappa in Uzbekistan, perchè se ti hanno stupito fino ad ora tutti questi tassi non potrai rimanere indifferente a quelli che offrono in Uzbekistan. L’Uzbeki som (la valuta nazionale dell’Uzbekistan) di cui fino a poco tempo fa non avevo mai sentito parlare - ha perso costantemente valore nei confronti del dollaro USA fino al 2017, quando ha subito una perdita di un giorno pari a metà del suo valore.

Probabilmente non è il posto in cui vuoi aprire un deposito a termine ma nonostante la sua imperfetta valuta, le banche dell'Uzbekistan offrono un po’ di rassicurazioni sul fatto che nessuna banca (ha debiti deteriorati) da quando il paese ha ottenuto l'indipendenza nel 1991. Se le valute post URSS sono un “rischio" che sei disposto a prendere anche se come detto la valuta ha delle oscillazioni inesistenti rispetto a un EUR/USD, Asaka Bank, una delle migliori banche digitali, ci pagherà il 17% per un deposito di un anno nell'Uzbeki som. Altre banche pagano tassi simili, mentre se vuoi conti in dollari USA sono disponibili tassi al 4%.

Ora possiamo tornare in Italia e chiarirci le idee. Le possibilità da come hai potuto notare sono notevoli, ma come sempre ci vuole un progetto dietro che possa portare ad una diversificazione profittevole nel tempo. Se sei una persona che vuole avere tutto subito, questo tipo di business non può fare per te, visto che almeno un anno bisogna tenerli in banca. Ed ecco perchè come ti dicevo prima, avere un progetto è fondamentale e quindi per questo motivo abbiamo creato surfing the banks, il cui scopo è proprio quello di aprire conti in sicurezza e in maniera totalmente legale anche in posti cosiddetti "offshore". Per noi i punti principali sono sempre (Cerchiamo di capire): 

-) I benefici della diversificazione bancaria: in questo caso se volessi aprire più conti in più stati, capire quali sono le protezioni sul tuo capitale da eventuali shock finanziari
-) I processi e passaggi: individuare le esigenze ma soprattutto la banca in cui versare il capitale, calcolare il rischio e aprire il conto 
-) Gli ingredienti: stabilità economica e stabilità paese

Quindi ora sta a te decidere dove portare i tuoi capitali per farli maturare e cercare di cogliere i maggiori profitti possibili. 

Alla prossima onda!
Compila questo modulo per scrivere un commento
Accettazione termini Privacy Policy  
Diventa anche tu un
RICCO CONSAPEVOLE
ISCRIVITI GRATIS AL CLUB
ESCLUSIVO MONEYSURFERS!


MoneySurfers.com è un progetto TUMMO Sagl
Via Serafino Balestra 33
6900 Lugano, Svizzera
CHE-133.132.778
MoneySurfers.com © 2018. All Rights Reserved.
Credits TITANKA! Spa © 2018