Blog

Ecco come la Meditazione ha conquistato Wall Street

La Meditazione Trascendentale definita da Ray Dalio di Bridgewater 'il principale fattore d'influenza' della sua vita, sta conquistando Wall Street

di Richard Feloni

Articolo tratto da businessinsider.com, che ci siamo incaricati di tradurre in italiano.

Circa otto anni fa Ray Dalio, fondatore di Bridgewater Associates, introdusse i suoi 735 dipendenti alla Meditazione Trascendentale. In Bridgewater Dalio aveva già creato una cultura unica e intensa che, come lui stesso ama dire, è quasi come far parte di una “versione intellettuale delle Forze Speciali della Marina degli Stati Uniti”, ed era convinto che la Meditazione Trascendentale (o MT) sarebbe stata un efficace contrappeso.

L'ho fatto perché è il regalo più grande che potrei mai donare a un’altra persona: porta serenità d’animo, creatività e pace”, mi ha detto Dalio in un'e-mail.

Da allora la MT è arrivata al grande pubblico, e negli ultimi tre anni il centro di MT della David Lynch Foundation ha insegnato la pratica a quasi 2.500 professionisti (1.150 solo nel 2016), di cui il 55% circa lavora a Wall Street.

Dalio ha sempre fatto le cose in modo diverso, dal chiedere ai propri dipendenti di memorizzare la sua lista di “Principi” di vita al registrare le loro conversazioni come parte di una cultura di “trasparenza radicale”. La sua ossessione per la MT non pare quindi sorprendente, ma ciò che è insolito è il modo in cui negli ultimi anni questa ha catturato il resto di Wall Street.

Dalio iniziò a praticare la MT nel 1969, quando era studente al college, dopo aver notato che il suo fondatore, Maharishi Mahesh Yogi, l’aveva insegnata ai Beatles.

Dalio è anche uno dei maggiori sostenitori della David Lynch Foundation, creata dall’acclamato regista (“Twin Peaks”, “Mulholland Drive”) nel 2005 per insegnare la MT a titolo gratuito a studenti svantaggiati, veterani affetti da DPTS e vittime di abusi domestici, e nell’ultimo decennio ha donato circa $20 milioni alla DLF mediante la Dalio Foundation. Parte dei fondi sono stati specificamente destinati agli studenti di New York e San Francisco e ai veterani. La Dalio Foundation rappresenta il 20% dei finanziamenti alla DLF.

Volevo scoprire perché Dalio parla di questa tecnica di meditazione con così tanta enfasi e passione, e perché altri power player come Dan Loeb, manager di Third Point, e Barry Sommers, CEO del Wealth Management di JPMorgan, stessero spingendo altri nel mondo della finanza a provarla.

E da persona che aveva praticato la mindfulness per quasi un anno, stavo mettendo in dubbio la burocrazia e il mistero della MT chiedendomi se non fosse tutto un racket costruito intorno all’esagerazione di una tecnica semplice.

 

Nelle ultime sei settimane ho parlato per ore dell'esperienza della MT con molte persone, ho scorso anni e anni di studi scientifici condotti in merito, scavato nell'organizzazione che la insegna e esaminato attentamente l’antica letteratura e la tradizione che hanno ispirato il fondatore nello sviluppo e nella diffusione della tecnica.

Sapendo che non sarei davvero riuscito a capirne il fascino senza sperimentarne la pratica, ho appreso la MT attraverso la DLF, praticandola in due sessioni di 20 minuti ogni giorno come consigliatomi e saltando solo un paio di sedute. La fondazione si offriva di rinunciare alla sua quota di $960, cosa che aveva già fatto per altri giornalisti, ampliando il contesto della mia ricerca.

I praticanti possono approfondire la storia della MT e anche imparare tecniche avanzate per una meditazione più profonda, ma nella sua essenza la MT è una tecnica semplice ed efficace, e anche coloro che si attengono ai principi fondamentali riescono a percepire risultati concreti. Questo è uno dei motivi per cui gli investitori super-occupati e sovraccarichi la abbracciano.

Bob Roth, direttore esecutivo della fondazione, e il mio maestro, Mario Orsatti, sono entusiasti dell'interesse crescente, cosa che sorprende anche loro. A causa di una serie di fattori concomitanti quali la recente normalizzazione della cultura della meditazione negli Stati Uniti, l’evangelizzazione pubblica ad opera di personaggi come Dalio e Jerry Seinfeld, vite sempre più distratte, mercati sempre più frustranti e il fatto che istituzioni come l'American Heart Association abbiano approvato la MT come strumento per uno stile di vita sano, la MT sta vivendo il suo momento di gloria a Wall Street.

 

Portare la meditazione in occidente

A tutti gli studenti di MT viene mostrato video di Maharishi, un omino con lunghi capelli sottili, barba ispida, voce acuta e un debole per le risatine.

Nato in India con il nome di Mahesh Prasad Varma, nel 1918 rinunciò al suo nome e ai legami familiari alla tipica maniera dei monaci indù dopo la laurea in fisica presso la Allahabad University nel 1942 e un viaggio a Jyotir Math nell'Himalaya indiano per servire e studiare con Swami Brahmananda Saraswati, l'uomo che con deferenza chiamò Guru Dev, che letteralmente significa “maestro divino”.

Saraswati era il capo del monastero della città. Quando nel 1958 Maharishi (titolo che significa “veggente” ed è comunemente utilizzato come abbreviazione) iniziò il suo tour mondiale per diffondere la MT, mise in chiaro che, nonostante lui e il suo guru fossero monaci indù e la MT fosse radicata nelle antiche Scritture Vediche, la sua pratica non era legata alla fede indù. A causa della casta in cui era nato Maharishi non avrebbe potuto succedere a Saraswati, ma questi gli affidò la missione di diffondere la meditazione nel mondo allo scopo di promuovere pace.


L’obiettivo non era fare proselitismo religioso, ma piuttosto mettere a disposizione una tecnica praticabile da chiunque, indù, cristiani o atei che fossero.

Credo che la situazione attuale rispecchi quella da sempre auspicata da Maharishi: basata sulla scienza, basata sui dati fattuali e integrata con la medicina e con i convenzionali programmi di benessere”, mi ha detto Roth.

Affermava anche che Maharishi, che conobbe dal 1970 fino alla sua morte nel 2008, era scientifico tanto quanto spirituale, e che credeva che i benefici per la salute percepiti attraverso la meditazione potessero venire dimostrati. Portare avanti una ricerca sugli effetti della MT fu uno dei motivi per cui nel 1971 fondò un’università, la Maharishi University of Management, a Fairfield, in Iowa.

Anche se ero scettico nei confronti di ricerche provenienti da una fonte potenzialmente tendenziosa, la scuola ha ricevuto decine di milioni di dollari dal National Institutes of Health, un ente federale che non stanzia finanziamenti di tale livello così generosamente. I risultati della scuola sono stati corroborati anche da altre istituzioni come la Harvard Medical School e la Stanford Medical School.

La ricchezza della ricerca peer-reviewed sulla capacità della MT di abbassare la pressione sanguigna e ridurre la presenza di ormoni dello stress ad una velocità significativamente più alta rispetto ad altre forme di cura dello stress ha portato istituzioni quali l'AHA a spingere i medici a parlarne ai propri pazienti.

 

Meditare all’hedge fund più grande del mondo

Dalio ha portato la MT alla sua Bridgewater attraverso gli insegnanti della fondazione, che la visitano ancora regolarmente.

I praticanti devono apprendere la MT da un insegnante certificato che fornisce loro uno dei molti mantra, una “vibrazione sonora” priva di significato, e li assiste nel perfezionamento della tecnica. Chi medita siede immobile per 20 minuti e ripete questo mantra nella propria mente, liberando il flusso del pensiero e possibilmente “trascendendo”, raggiungendo un piacevole e tonificante stato di “lucidità rilassante”.

L'accordo iniziale proposto da Dalio verso il 2008 prevedeva che tutti i dipendenti con un mandato di almeno sei mesi potessero seguire un corso quadrimestrale da $1.000, e che al suo completamento Dalio avrebbe rimborsato metà del costo di tasca propria.

Dopo pochi anni il corso divenne popolare, e molti dipendenti iniziarono a meditare regolarmente due volte al giorno. Dalio e la dirigenza decisero che sarebbe stato meglio creare un rimborso aziendale formale e un piano di formazione. Negli ultimi otto anni sono stati formati circa 500 dipendenti (Il numero dei dipendenti di Bridgewater al tempo andava da circa 735 a 1.700 persone). In quel periodo Dalio divenne facilmente il sostenitore più esplicito e influente della MT nel mondo della finanza.

Anche se Bridgewater, che ora gestisce beni per $150 miliardi, diventò il più grande hedge fund al mondo nel 2005, non venne notata fino al 2011 quando Dalio comparve sulla stampa generalista, incluso un profilo completo su The New Yorker. Quando i media gli ponevano domande sui “segreti del suo successo”, lui esaltava la MT.

Come da sua citazione nel libro del 2011 Transcendence, non a caso scritto da Norman Rosenthal, psichiatra di suo figlio Paul, la MT è “il principale fattore d'influenza” della sua vita. Era stato Paul a convincere Rosenthal a riconsiderare la MT, che Rosenthal aveva imparato anni prima, e analizzarla da un punto di vista scientifico.

Sia Paul che suo padre sono citati in “Transcendence” e nel suo seguito del 2016, Super Mind, Rosenthal ha integrato la sua carriera di psichiatra e professore alla Georgetown Medical School con dei tour in cui illustra i benefici della MT per la salute.

L’incremento dei riferimenti ai benefici per la salute della MT riportati nella letteratura è uno dei motivi per cui la popolarità della pratica è esplosa negli ultimi anni, nonostante negli Stati Uniti venga insegnata dal 1960. Si collega, soprattutto in questo periodo, ai power player di Wall Street, molti dei quali ora la praticano quotidianamente.

 

La MT a Wall Street

Come il fondatore di The New York Times Dealbook Andrew Ross Sorkin mi ha detto via email, “Il trading è un gioco mentale, e qualsiasi cosa dia anche un leggero vantaggio è preziosa”.

Sorkin ha praticato la MT a periodi alterni durante gli ultimi tre anni. Brian Koppelman e David Levien, co-creatrori con Sorkin della serie “Billions” in onda su Showtime, meditano regolarmente. La serie descrive le battaglie tra un amministratore corrotto di fondi speculativi e un procuratore degli Stati Uniti, ed entrambi i personaggi vengono mostrati in scene in cui cercano di raccogliersi durante sedute di MT: una manifestazione dell’abitudine condivisa dai creatori, come pure un cenno al recente incremento della MT nel mondo della finanza.

Alla David Lynch Foundation ho partecipato a due lezioni di gruppo con Didier Phitoussi, da 23 anni nel settore degli hedge fund. L’ho contattato recentemente e mi ha detto che secondo lui ha preso piede in quel mondo in questo specifico momento perché “nessuno fa soldi”.

Phitoussi mi ha detto che per gli investitori “stare davanti a un computer, alla ricerca di modi per far soldi e non trovando nulla, è molto frustrante”. Crede che la MT permetta alle persone in queste situazioni di affrontare meglio lo stress e sgombrare la mente; così come si potrebbe abusare delle droghe, dice, solo che la meditazione è sana.

 

Per Mark Axelowitz, DG presso UBS Wealth Management, il primo passo verso la meditazione è stato leggere i “Principi” di Dalio.

Axelowitz aveva esaminato Dalio prima di chiamarlo per chiedergli se gli sarebbe piaciuto intervenire in occasione della raccolta fondi annuale sua e di Bill Ackman per la fondazione Boys & Girls Harbor. All’inizio dei “Principi” Dalio racconta come ha scoperto la meditazione al college dopo aver visto che lo vano anche i Beatles.

Mi ha aiutato pensare con maggiore chiarezza e creatività, per cui sono sicuro che abbia migliorato il mio piacere di imparare e il mio successo nel farlo”, scrive Dalio.

Appena l’ho letto ho deciso: va bene, medito”, ha detto Axelowitz.

Durante una telefonata a Dalio, Axelowitz gli ha chiesto come iniziare a meditare, e Dalio lo ha indirizzato verso la David Lynch Foundation. Il mese successivo, nel gennaio 2012, Axelowitz cominciava l'apprendimento. Da allora pratica ogni giorno, saltando ogni settimana al massimo solo una o due delle due sessioni quotidiane. Ora fa parte del consiglio della fondazione.

Quando gli chiesi se avesse eventuali riserve circa la MT, mi disse che al momento non vedeva alcun inconveniente poiché nessuno lo stava costringendo a fare o credere nulla contro la sua volontà. E se si fosse rivelata inefficace, si sarebbe semplicemente preso del tempo per riposare.

Al tempo avevo un Blackberry e un iPhone, e la mia vita era lavorare senza sosta”, ha detto Axelowitz.

Mi disse che stava sveglio 18 ore al giorno e che il suo tempo si divideva tra il lavoro a Wall Street, la filantropia, il suo secondo lavoro di attore (dal 2004 ha ottenuto numerose piccole parti in grandi produzioni) e i suoi tre figli.

E ho capito che se anche la MT non avesse funzionato mi avrebbe dato 40 minuti di inattività, senza interruzioni”.

Ma in realtà lo colpì profondamente. Da quando ha reso la MT un'abitudine quotidiana afferma di avere una mente più libera, che gli ha permesso di essere più presente nella sua vita professionale e personale. Crede anche che questo allenamento mentale regolare gli abbia permesso di essere più creativo, portandolo a accettare parti più significative e piacevoli come attore.

Per rendere il tutto più attraente, come succede per molti a Wall Street, credeva nella missione della fondazione volta a insegnare la tecnica a coloro che ne avrebbero potuto trarre beneficio ma non potevano permettersi il costo di $960.

La fondazione è stata creata nel 2005 per riscuotere una quota da chi poteva permetterselo e usare quel denaro per insegnare a veterani affetti da DPTS, studenti in scuole malservite e vittime di abusi. La fondazione mi ha detto che tutti i fondi sono stanziati per scopi operativi e che “pagare affinché gli altri imparino” significa sovvenzionare le ore di lavoro di un insegnante per una lezione pro bono; mi è stato detto che gli stipendi degli insegnanti della DLF variano tra $40.000 e $80.000 circa. Negli ultimi 11 anni la fondazione ha insegnato a più di 500.000 persone a titolo gratuito.

Axelowitz è diventato fiduciario della fondazione e invita i suoi compari di Wall Street agli eventi informativi. Afferma di essere sempre lieto di incoraggiare gli altri a considerare l’apprendimento della MT alla Fondazione, se glielo chiedono. Secondo lui questo effetto rete è uno dei motivi fondamentali che hanno portato al picco di popolarità della tecnica nella finanza.

Ho parlato con due delle persone a cui l’ha consigliata: Ken Gunsberger, vicepresidente senior presso UBS Financial Services, e Barry Friedberg, CEO dell'hedge fund FriedbergMilstein. Anche Gunsberger e Friedberg hanno contribuito alla fondazione con delle donazioni.

Quando si investe sul mercato, e i mercati si muovono... un sacco di gente diventa molto emotiva”, afferma Gunsberger. “Tutto ciò ha un impatto sulla tua giornata. Se hai dei titoli o un fondo che al momento non vanno bene, ti impantani, ti infastidisci, e la tua produttività ne risente. La MT ti consente di rifletterci, non farti fuorviare e essere meno emotivo.

 

Gunsberger la pratica ogni giorno da due anni, come consigliatogli da Axelowitz in un periodo particolarmente difficile nella sua vita. Gunsberger mi ha detto di aver notato gli effetti della MT dopo un mese di pratica. Non si sentiva non più irrequieto o distratto. Ha aggiunto che, come affermato sia da Dalio che da Lynch, in alcune sedute di MT un pensiero gli passa per la testa e improvvisamente gli fornisce la soluzione che stava cercando.

La pratica stessa trae il proprio nome dall'idea di “trascendenza”, una sensazione unica e beata di distacco e consapevolezza contemporanei, che si crea quando la mente è tranquilla. Ma questi momenti non sono obbligatori nella MT, e tra l'uno e l’altro si può iniziare a percepire il passaggio delle idee come meno caotico. È questo che quasi per magia porta la mente a trovare casualmente la risposta a una questione che si sta tentando di risolvere.

Anche Friedberg è attratto da questa rinvigorente privazione sensoriale, così difficoltosa per i lavoratori di Wall Street.

Non finisco mai una sessione in cui non mi senta stimolato”, mi ha confidato. “Praticamente non ho mai partecipato a una sessione di meditazione in cui non mi sia venuta una buona idea."

Pratica MT da due anni: inizialmente seguiva tutti i 40 minuti al giorno, accorciando poi le sessioni da 20 a 15 minuti. Ora pratica quattro o cinque giorni alla settimana, constatando comunque “notevoli benefici” al suo stato d'animo e al processo creativo.

In passato aveva provato la mindfulness e lo yoga, quindi, quando Axelowitz gliene parlò a un pranzo due anni fa, era pronto a sperimentare la MT. La missione filantropica della fondazione lo aveva ulteriormente incuriosito, e portandolo a decidere che il costo della lezione fosse denaro ben speso.

Dalio stesso medita in modo tutt'altro che incostante, non utilizzando la tecnica come un modo per passare un po’ di tempo in tranquillità: è alla ricerca di momenti di trascendenza e ha scoperto che questi hanno cambiato la sua modalità di interazione con la vita.

A Rosenthal, in un passaggio tratto da Transcendence, ora regolarmente citato nella comunità della MT, ha detto che decenni di pratica di MT lo hanno reso più “centrato”, nel senso di “vivere uno stato di lucida calma, cosicché quando ci si trova di fronte a una sfida la si può gestire come farebbe un ninja: in modo calmo e riflessivo. Quando sei centrato, le emozioni non ti dirottano. Hai la capacità di pensare chiaramente, mettere le cose al giusto posto e avere una buona prospettiva.

 

L'appello all’auto-aiuto filantropico

Roth e Orsatti credono che la MT abbia definitivamente superato l’iniziale tempesta di incomprensione e rifiuto, e che potrà solo acquisire maggiore popolarità. Lynch concorda.

Negli ultimi 11 anni ho osservato una completa trasformazione nel riconoscimento da parte della comunità scientifica dei benefici della MT nel ridurre lo stress, migliorare la salute e sostenere creatività e prestazioni”, mi ha scritto per email. “Il mio obiettivo per la fondazione è garantire che la MT sia disponibile, senza alcun costo, ad ogni persona che soffre a causa di traumi e stress tossico: veterani con DPTS, donne maltrattate e giovani nelle scuole meno servite.

La fondazione è il centro di riferimento di Wall Street per la meditazione, quindi la missione di Lynch sta ndo sempre più da traino, poiché gli abbienti praticanti del mondo degli affari finanziano con entusiasmo la sua attività pro bono e le borse di studio per gli studenti interessati che non possono permettersi la tariffa piena.

La convalida scientifica della MT, l'aumento di popolarità della meditazione in generale e la facilità di apprendimento sono tutte ragioni della sua diffusione. Ma è anche grazie a persone come Ray Dalio. “Vedono il successo di Ray: come fai a discutere con un tipo che fa $5 milioni al giorno?” dice Gunsberger. “Volete proprio discuterne?

Articolo tratto da businessinsider.com, che ci siamo incaricati di tradurre in italiano.

Inizia il percorso verso la Ricchezza Consapevole, iscrivendoti GRATIS al Club Esclusivo dei Money Surfers!

 

 
 

Compila questo modulo per scrivere un commento
(1 inseriti)
Accettazione termini Privacy Policy  
2019-01-27 13:21:09 - Luigi
Libro magnifico...
Diventa anche tu un
RICCO CONSAPEVOLE
ISCRIVITI GRATIS AL CLUB
ESCLUSIVO MONEYSURFERS!


MoneySurfers.com è un progetto TUMMO Sagl
Via G. B. Pioda, 12
6900 Lugano, Svizzera
CHE-133.132.778
MoneySurfers.com © 2018. All Rights Reserved.
Credits TITANKA! Spa © 2019