Blog

Trading online: la droga che nessuno vuole vietare

"La tecnologia dovrebbe migliorare la tua vita, non diventare la tua vita." (Harvey B. Mackay)

Il trading e la tecnologia da sempre camminano a braccetto. Una volta, infatti, i “trade” venivano conclusi presso il PIT della Borsa, tra grida forsennate e fogli di carta volanti; poi siamo passati alle telefonate, per giungere infine all’uso del computer e degli smartphone. Se c’è un beneficio che il trading online ha portato con sé, è proprio la possibilità di operare ovunque e comunqueÈ così che il trading è diventato uno strumento alla portata di tutti… o quasi! Come ogni innovazione, ogni cambiamento sociale, esistono benefici, ma anche nuove problematiche.

Smetti di drogarti di trading, entra in REHAB con noi ;)

Iscriviti GRATIS al Club Esclusivo dei Money Surfers, inserendo a tua e-mail al sito 
Vi è infatti un momento in cui la vita del trader - ma anche la vita di ogni businessman dell’era digitale - giunge ad un punto critico: ossia il punto in cui la tua stanza diventa il tuo mondo, i pips diventano i tuoi amici e tutto ciò che è digitale non rappresenta più uno strumento di vantaggio, ma il fine ultimo. A chi non è capitato di avere incubi a forme di candele giapponesi? O semplicemente utilizzare termini di trading in ogni ambito e parte della giornata: “Devo fare un buy sullo zucchero al supermercato”; “Fermati alla trendline che faccio un breakout dalla macchina”; ”Ho preso uno stoploss con quella ragazza, ma grazie al Money management il costo è stato 1 solo minilotto al ristorante”.

Drogati di trading

Se sei arrivato a quel punto forse ti sei anche accorto che il trading non sta andando bene, che lo stress è insopportabile, ma soprattutto che le persone iniziano a guardarti un po’ strano. Il trading può portare all’alienazione, con conseguenze terribili per il nostro portafoglio, per la nostra vita sociale ed anche per la nostra salute.
Restare chiusi dentro una stanza davanti al computer è come essere dei topi da laboratorio dentro una gabbia. Paragone azzardato? In realtà proprio i ratti ci possono venire in aiuto.
Negli anni ‘60 gli scienziati americani, per provare scientificamente la dipendenza dalle droghe, conducevano degli esperimenti sui ratti. Questi poveri roditori, posti all’interno di minuscole gabbie metalliche chiamate skinner boxes, avevano la possibilità di cibarsi oppure azionare un dispositivo che li drogasse, attraverso un’istantanea iniezione di piccole quantità di droga (soprattutto morfina, ma anche eroina o anfetamina). Indovina un po’, dopo la prima iniezione aumentava esponenzialmente il consumo di droga dei ratti in questione.
Solo un ricercatore di psicologia sperimentale, Bruce K. Alexander, si pose una domanda sensata: Cosa accadrebbe se offrissi della droga a un carcerato? Quasi sicuramente, spinto dalla condizione di detenzione, accetterebbe.
esperimento ratto
Bruce pensò che i ratti si comportavano allo stesso modo e fece quindi costruire un “Rat Park” (parco divertimenti per ratti): nient’alto che uno spazio in cui i roditori potevano condurre la loro normale vita, in compagnia di altri roditori, ma senza le scocciature di Gatto Silvestro.
Ovviamente anche qua la droga era disponibile, ma il suo consumo non era neanche paragonabile a quello del “carcere per ratti”Perché tutto questo? Bruce fece tutto ciò per dimostrare che l’interazione con il mondo esterno, con il mondo reale, permette alla nostra mente (grazie alla produzione di dopamina) di non sentire il bisogno di droga.

3 Passi verso la Libertà

Nel caso dei trader, il trading e tutto il suo magico contorno di grafici, indicatori, expert advisor, forum, chat, notizie, calendari, tv e radio... diventano la droga del trader. Tutto il mondo del trading è creato per farti diventare un drogato di trading. I broker sono i principali artefici.
A loro interessa che tu apra un conto presso di loro e sono pure disposti a darti la “dovuta formazione”, affinché tu faccia trading con il loro metodo: che il più delle volte consiste nel concludere il maggior numero di operazioni possibili, tenendo per ore gli occhi incollati davanti allo schermo, pagando più commissioni possibili per avere ancora un po’ di “Tradingeroina”. Tutto parte dai metodi utilizzati per invogliarti e farti cadere nella trappola, con pubblicità ingannevoli, che segnaliamo all’interno della campagna #tradercoglioneno.
trader drogato
La dipendenza dallo schermo non vale solo per il trading compulsivo, ma anche per tutti quei messaggi che passano in TV e che ci tengono incollati al divano, per i Social Network, per i video virali e i “meme” che circolano su internet e che hanno fatto della società una società di drogati che usano lo strumento potentissimo del digitale contro se stessi.

"Nessun uomo è un'isola." (John Donne)

È essenziale, in un metodo di trading che si rispetti, tenere in considerazione questo lato psicologico, spesso ignorato. Il metodo SurfingThePips® parte proprio da qui, creando il proprio Trader ParkEcco alcuni consigli pratici per risolvere il problema:
[ordered_list style="decimal"]
  1. Utilizza uno spazio all’interno della tua casa dedicato esclusivamente al trading. Vietati severamente di fare qualcosa inerente al trading negli altri spazi. Questo vuol dire, no trading sul divano della sala, no trading sul tavolo della cucina o sul letto...tantomeno sul WC (lo so che lo fai, drogato!!!)
     
  2. Fissa gli orari da dedicare al trading. Non fare niente inerente al trading al di fuori di essi. Questo non solo aiuta dal lato psicologico, ma grazie alla legge di Parkinson, otterrai maggiori risultati nel trading. Infatti meno tempo hai per fare un azione, più intensamente lavorerai per ottenere il massimo risultato. Più risultati in meno tempo!
     
  3. Less is More, Meno è Più. Effettua il declutter, lo “spogliamento” dei tuoi grafici. Inizia a non seguire chat, forum o siti di trading. Utilizza quel tempo per aumentare la tua vita sociale. La maggior parte delle volte, questi mezzi di comunicazione vengono utilizzati per “far finta” di studiare, ma semplicemente è l’ego che parla. Dedica un orario preciso per lo studio, ma fallo sui grafici e sullo storico delle tue operazioni.
     
[/ordered_list]
[Tweet "Less is More!"]
Questi tre consigli sono potenti solo se li metterai in pratica. Hai dedicato del tempo prezioso per leggere questo articolo, non vorrai che sia una delle tante informazioni inutili negli scaffali del tuo cervello, vero?
Il trading è azione, non teoria, inizia ora a fare pratica e non rimandare leggendo un altro articolo (anche se è uno dei nostri). Non cliccare neanche nel bottone qua sotto. La sfida, infatti, inizia ora!
Enrico Garzotto

Non diventare un alienato!

Iscriviti GRATIS al Club Esclusivo dei Money Surfers, inserendo a tua e-mail al sito 
Se l'articolo ti è piaciuto condividilo e aiutaci a diffondere la Ricchezza Consapevole!

Compila questo modulo per scrivere un commento
(9 inseriti)
Accettazione termini Privacy Policy  
2016-08-01 16:45:16 - Admin
Ciao Daniele, capisco perfettamente la tua situazione che, credimi, è comune a molti altri tuoi colleghi.Purtroppo il forex è diventato un settore molto 'commerciale' dove le promesse di ricchezza e guadagno sono all'ordine del giorno. Ma come hai avuto modo di vedere, nella maggior parte dei casi, si rivelano vere e proprie truffe.Posso consigliarti di iscriverti gratuitamente al nostro sito https://www.moneysurfers.com Facendo questo avrai accesso ad una montagna di informazioni che gli altri ti farebbero pagare non poco. Potrai accedere ad articoli, video, podcast, e darti una idea, più che generale, su quello che il settore del forex rappresenta.Se lo vorrai, potrai proseguire con il nostro percorso di formazione, ma questo è sicuramente un passo successivo.Continua a seguirci.
2016-07-30 10:31:36 - Admin
Ciao Daniele,Ci spiace per la fregatura, purtroppo sono frequenti, per questo abbia lanciato già da tanto tempo la campagna #tradercoglioneno atta a sgominare pubblicità ingannevoli e broker truffaldini. Puoi iniziare il tuo percorso di trading iscrivendoti al sito, nell'area corsi troverai due corsi di Trading: SurfingThePips e SurfingTheOptions che potrai iniziare gratuitamente, affrontando diverse ore di video lezioni. Se sarai soddisfatto potrai proseguire comprando il Per-Corso.
2016-07-29 19:04:08 - daniele
Erico buonasera io ti vorrei chiedere dei consigli su come etrare nel mondo del trading e come comportarni essendo totalmente inesperto avendo preso gia una fregatura da una di queste società di trading con publicita ingannevole. io vorrei sapere se esiste un percorso che ti possa dare delle basi per operare nel mondo del trading se è possibile. ti saluto e ti ringrazio
2016-02-04 15:52:44 - Davide Franceschini Sada
Ciao Remidas, mi dispiace contraddirti ma se avessi ragionato come ragioni tu non sarebbe successo tutto quello che è successo dopo. Non pensare ai soldi, impara il trading anche pochi euro (veri). Una volta imparato veramente (1 anno di statements fatti in un certo modo), "citofona" ovunque (pure a noi) e vedrai che ti aiuteremo noi a trovare i soldi. Ti stai solo autosabotando.
2016-02-04 12:58:03 - Remidas
Le domande di sicurezza le azzecco sempre i trade quasi mai. Sono troppo facili le prime quanto difficili i secondi.Seriamente: Sono tentato di acquistare i vostri segnali e/o il vostro metodo, ma il capitale che posso dedicare al trade è scarso e credo che applicando un corretto money management non riuscirei a coprire la spesa dei segnali o rientrare in tempi decenti nell'investimento nel metodo.
2016-02-01 07:52:53 - Enrico Garzotto
Grazie a Te Roberto
2016-01-29 22:27:56 - Davide Franceschini Sada
Ciao Leonardo, grazie per i complimenti!Il nostro metodo è assolutamente modulare, si applica sul timeframe a 30 minuti ma anche sul h4 e su h1. Qualcuno lo usa bene persino sul daily. Guardiamo il grafico SOLO quando chiude il periodo di riferimento. Non c'è altro screentime. Alla prossima onda.
2016-01-29 18:58:24 - LEONARDO
Complimenti per l'articolo . ho notato una cosa meno stai al monitor e piu' guadagni. Una domanda ma per i vostri pattern e metodo visto che ho notato usate molto tf 30 min avete dei trading sistem o degli allert impostati alla comparsa del pattern segreto oppure guardate il monitor solo in determinate fascie orarie per controllare se si sono presentati i requisiti per tradare? Grazie in anticipo per la risposta e buon week end.
2016-01-28 07:36:53 - Roberto
Verità assolute, sembrano cose ovvie ma sono tra le più difficili da seguire. Grazie ancora per i preziosi consigli e continuate così!!!!
Diventa anche tu un
RICCO CONSAPEVOLE
ISCRIVITI GRATIS AL CLUB
ESCLUSIVO MONEYSURFERS!


MoneySurfers.com è un progetto TUMMO Sagl
Via G. B. Pioda, 12
6900 Lugano, Svizzera
CHE-133.132.778
MoneySurfers.com © 2018. All Rights Reserved.
Credits TITANKA! Spa © 2019